decorazione vasi gerani diy


Buongiorno a tutti, voi sapete quanto ami le piante ed i fiori, come avete visto fino adesso nella mia galleria di Instagram mi sono occupata principalmente delle piante indoor, ma finalmente con l'arrivo della bella stagione mi sono potuta dedicare anche ai miei terrazzi! E quale pianta è regina di tutti i balconi? Il geranio, naturalmente! Ancora mi ricordo di quando ero piccola e con mio papà in primavera sistemavamo il nostro balcone con questi fiori: sono passati gli anni, ma io la trovo una pianta ancora attuale ma soprattutto generosa nella fioritura e resistente. Il geranio Zonale è forse quello più conosciuto ma ci sono anche altre varietà in commercio come il Peltatum, il geranio cosiddetto "edera", ricadente, il Crispum, con piccoli fiorellini variegati, ed il Grandiflorum caratterizzato da fiori più grandi con il centro più scuro e la foglia dentellata. Io li ho sistemati tutti su questo portapiante bianco, utilizzando anche delle cassettone di legno e dei cachepot di ceramica. Però vi voglio dare anche un'idea diy per decorare dei semplici vasi di terracotta, di quelli comuni che abbiamo tutti noi! Come? Ve lo mostro passo passo con le prossime foto:



Prendete il vostro vaso di terracotta e pulitelo bene con un panno per eliminare la polvere o la terra. 



Prendete un pennarello bianco adatto a tutte le superfici e disegnate un motivo decorativo molto liberamente. Possono essere delle righe, dei pois, quello che volete.



Io ho scelto questo motivo a onda! Potete disegnare su tutto la superficie del vaso oppure solo su una parte. 



Inserite la vostra pianta nel vaso e avrete dato un tocco più personale alla vostra composizione ed al vostro balcone! Cosa ne dite? Io non vedo l'ora di farne altri, e riempire di gerani tutto il mio terrazzo!
Scoprite di più sul sito Pelargonium for Europe e sull'account Instagram @mygeranium



Buon Natale Paper Cut




E lo so che oggi è Santo Stefano, ma abbiate pazienza, sono così, disorganizzata, incasinata, ditelo come vi pare! ;-) Questo paper cut, frutto della mia notte della Vigilia, l'ho postato ieri su Instagram e Facebook, ma non sul blog, dove in realtà i contenuti rimangono, e non passano via così velocemente con una scrollata sullo smartphone. Ci tenevo.
Per me attualmente è difficile bloggare con continuità, eppure io a questo piccolo blog devo tante, tantissime cose: uno sviluppo ed un cambiamento inaspettato del mio lavoro, una crescita ed una ricerca costante su me stessa come persona e come artista, la ripresa di una vita che quasi senza accorgermene, stava lentamente spegnendosi dietro giornate piatte e senza significato.
Ecco quindi che, come si dice a Roma, magari lo farò "a spizzichi e bocconi", ma ogni tanto tornerò qui, a nutrire e curare la mia creatura.
Lei nel frattempo è cresciuta e viaggia da sola, ma non per questo vuol dire che io sia arrivata ad un traguardo, anzi. Forse siamo solo all'inizio del viaggio. Forse finalmente dopo tanti tormenti c'è una nuova consapevolezza, un maggior equilibrio interiore, ed è ora di ri iniziare a mettersi in gioco e provare, crescere, evolversi, migliorare, sperimentare. A essere vivi, insomma. E con la luce che fa brillare gli occhi.
Buon Natale ♥︎

And I know that today is Santo Stefano, but be patient, I'm so, disorganized, messed up, say it as you like! ;-) This paper cut, the result of my night on Christmas Eve, I posted yesterday on Instagram and Facebook, but not on the blog, where in reality the contents remain, and do not pass away so quickly with a scroll on the smartphone.
For me it is difficult to constantly blogging, but this little blog has given me a lot of things: an unexpected development and change of my work, a constant growth and research on myself as a person and as an artist, the recovery of a life that almost without realizing it, was slowly dying out behind flat and meaningless days.
So here, as we say in Rome, maybe I will do it "in spizzichi e bocconi", but sometimes I will come back here, to nourish and care for my creature.
She has meanwhile grown up and travels alone, but this does not mean that I have reached a goal, indeed. Perhaps we are only at the beginning of the journey. Perhaps finally after so many torments there is a new awareness, a greater inner equilibrium, and it is time to begin to get involved and try, grow, evolve, improve, experiment. To be alive, in short. And with the light that makes the eyes shine.
Merry Christmas ♥

Cachepot di carta con Stelle di Natale


Quando arriva il Natale non si non comprare una Stella di Natale! Perché già da sole riescono a donare all'ambiente in cui sono poste un'atmosfera di festa! Già da qualche anno io le preferisco bianche rispetto al più tradizionale rosso, perché le trovo ancora più eleganti e si sposano meglio con l'arredamento di casa mia.


Ma come ogni nuova pianta, il problema per me diventa sempre lo stesso: come coprire il vaso, che non è esteticamente il massimo, mentre la pianta è stupenda? Con un cachepot, ma non vorrei neanche spendere sempre soldi! ;)


Allora ho pensato ad un modo veloce economico e creativo per realizzare dei coprivaso con la carta, con la tecnica della carta plissettata, cioè piegata a fisarmonica.
Il risultato come potete vedere è semplice, dalle linee pulite per non contrastare l'esuberanza della pianta; elegante e moderno! Vi spiego come si fa!


Prendete due cartoncini con misure 25x35 cm; con la matita segnate dei piccoli punti ogni 3 cm sul lato da 35 cm, sia sopra che sotto. Quindi con l'aiuto di un righello piegate il cartoncino in senso longitudinale seguendo la traccia dei punti.


Una volta fatte tutte le pieghe, alternatele a fisarmonica. Eseguite gli stessi passaggi anche per il secondo cartoncino.


Con la colla vinilica attaccate i due cartoncini plissettati.

Formate un cilindro, ed ora potete inserire la vostra Stella di Natale ed eventualmente anche un sottovaso.


Per i cachepot più piccoli ho utilizzato un cartoncino di 11x60 cm facendo le pieghe ogni 1,5 cm.


Date il tocco finale aggiungendo un nastro per rendere ancora più ricco il cachepot e posizionate le vostre Stelle di Natale. Io ne ho prese due mini, che posso spostare da una mensola, alla libreria, al tavolo, in modo da creare sempre nuovi angoli decorativi, ed una più grande da lasciare a terra.


Cosa ne pensate? Io sono molto soddisfatta perché con poco le mie Stelle di Natale hanno un valore aggiunto in più e donano una bellissima atmosfera nella mia casa!
Voi che cosa aspettate a prenderne una? Se vi è piaciuta la mia idea creativa, vi invito a d andare sul sito Stars for Europe che ha promosso questo post con l'intento di promuovere la diffusione delle Stelle di Natale nelle nostre case e a scoprire quante possibilità avete di decorare anche la tavola e l'albero di Natale!
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...