I libri dei piccoli #12


Ah, il 15 del mese è già passato, ed è il mio turno nel presentarvi un nuovo libro per la rubrica curata da me e Sara I libri dei piccoli!
Oggi non si tratta di un libro con una storia, ma di un cosiddetto "activity book", uno di quei libri dove cioè i bambini imparano a fare qualcosa, e devo dire le edizioni Usborne in questo propongono sempre degli ottimi libri! Il titolo direi che già dice tutto, no? ;)

Ah, the 15th of the month has already passed, and it is my turn to be presenting a new book for the column written by me and Sara I libri dei piccoli! 
Today it is not a book with a story, but a so-called "activity book", one of those books that is where children learn to do something, and I must say editions Usborne in this increasingly offering some good books! The title I would say that says it all, right? ;)


Questo libro è uno degli ultimi arrivati in casa Giochi di Carta, quindi non ci sono ancora particolari aneddoti familiari da raccontarvi legato ad esso... L'ho acquistato pensando ai pomeriggi invernali in cui il tempo non ci consente di uscire, e infatti sono presentati tantissimi modi per mostrare come carta e cartone possano diventare qualsiasi cosa... Che poi è un po' la mia filosofia! :)

This book is one of the newcomers in the Giochi di Carta's home, so there aren't still special family anecdotes to tell you tied to it... I purchased it thinking of winter afternoons when the weather does not allow us to go out, and in fact are presented many ways to show how paper and cardboard can become anything... That then is a bit my philosophy! :)


Viene mostrato ai bambini come si possano fare sia collage che cose tridimensionali, e c'è un buon equilibrio tra soggetti che possono essere intesi come "femminili" e "maschili", quindi troverete fiori, robot, città, dinosauri, bamboline, animale, aerei e quant'altro in egual misura.

Shown is to children how they can do both things three-dimensional then collage, and there is a good balance between subjects that can be understood as "feminine" and "masculine", so you'll find flowers, robots, cities, dinosaurs, dolls, animals, airplanes and anything else in equal measure.


E' un libro che potrebbe essere anche utile alle maestre nell'attività didattica, e non nascondo che molti progetti, presentati in maniera infantile e naif, non sono ne più ne meno quello che fanno moltissimi illustratori professionisti che utilizzano diversi media nei loro disegni! Adesso, ok, potete dire che l'ho preso per me e non per i bambini...! :-P
Spegnete la televisione, nascondete il tablet... Mettete sul tavolo fogli, forbici, fustelle, nastri, colla, bottoni, e vedrete che meraviglie creeranno i vostri bambini! :)))
Alla prossima puntata i primi giorni di Dicembre da Sara

It's a book that could also be useful to teachers in the didactic, and I don't hide you the fact that many projects, presented in a childish and naive way, are neither more nor less what many professional illustrators do using different media in their designs! Now, okay, you can say that I took it for me and not for children...! :-P
Turn off the television, hide the tablet... Puts on the table sheets, scissors, punches, ribbons, glue, buttons, and you will see that your children will create wonders! :)))
To be continued in the first days of December to Sara!

5 commenti:

  1. Che bello! mi hai appena dato un'idea per un regalo di Natale a un piccolo artista :)

    RispondiElimina
  2. Sono arrivata qui attraverso bloglovin' (ho soperto anche la tua amica Sara). Il libro l'ho ordinato, mi piace moltissimo e credo di utilizzarlo con i ragazzi. Ho sempre a che fare con i libri, ma la mia passione sono le letture ad alta voce, le organizzo infatti coadiuvate da laboratori crativi e 365 cose d fare con carta e cartone calza a pennello. Ti seguo e spero tu venga a trovarmi sul mio blog.

    RispondiElimina
  3. Bello! Lo prenderò' senz'altro altro!
    Miro'

    RispondiElimina

Thank you for your comment!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...